Stampa

La passeggera

. Posted in Recensioni - libri

 

 

 

 

 

Scrittra&Scritture 

di Daniela Frascati

 

 

 

 

 

Il Paradiso è un lussuoso transatlantico che viaggia tra l’Europa e l’America. Le energie profuse con amore e dedizione dal capitano Zocalo l’hanno reso una delle navi più celebri e frequentate tra gli uomini di successo e i borghesi arricchiti. Nel viaggio verso il Nuovo Mondo all’alba della Prima Guerra Mondiale, in centinaia si muovono tra i ponti dell’imbarcazione, la cui fama sembra assicurare i passeggeri degli esiti positivi del viaggio. Saranno costretti a ricredersi, tragicamente. Dalla terza classe, in cui centinaia di migranti in viaggio verso un mondo nuovo e alla ricerca di una vita migliore si trovano brutalmente stipati, sorge un’epidemia mortale. Nonostante i tentativi di tenerla nascosta agli occhi dei passeggeri più facoltosi della prima e seconda classe, si diffonde con fulminea velocità: contenerla diventa impossibile. L’angoscia per il morbo si accompagna a eventi tragici e misteriosi che scaraventano i passeggeri nel terrore: la scomparsa di un uomo distinto, il suicidio di una cameriera infaticabile, la notizia della guerra appena scoppiata. Su tutti, si erge fin dalle prime righe del romanzo il mistero di una passeggera comparsa apparentemente dal nulla: Aquilina, una bambina piccola e brutta, che si tiene in disparte dai coetanei e sembra non riuscire a profferire parola. Voci di passeggeri la dicono dotata di strani poteri e fanno ricadere su di lei le colpe degli accadimenti a bordo. La traversata sul Paradiso si trasforma in un incubo a occhi aperti per i passeggeri del transatlantico, tra l’incredulità degli uni e la crescente pazzia degli altri. 

La passeggera è un romanzo d’atmosfera dalle tinte cupe. La scrittura di Daniela Frascati, che si svolge con uno stile elegante e musicale, conduce il lettore in un viaggio cosparso di misteri e ambiguità, parallelo alla traversata in mare aperto compiuta dai personaggi del romanzo. Nelle pagine che si leggono con crescente avidità, troneggia, nella sua immensità fagocitante, il corpo del transatlantico. Il Paradiso non è solamente il luogo che fa da sfondo agli eventi della storia: è esso stesso il riflesso impeccabile dei personaggi e del decadimento a cui sembrano condannati. I misteri che si annidano nel suo fondo sono gli enigmi irrisolti che i passeggeri sono costretti ad affrontare. La rettitudine, il rigore, l’intransigenza borghesi sono costantemente messi in discussione da passioni sotterranee e impulsi repressi. La nave è la prigione da cui non si può scappare, il desiderio da cui non ci si può liberare. E man mano che l’epidemia si diffonde provocando morti e gettando l’ordine a bordo in un disordine irreversibile, gli impulsi più repressi dei personaggi emergono per mettere in discussione certezze consolidate nel tempo. Il luogo fisico della nave si trasforma in un luogo psicologico, quel punto inafferrabile in cui la realtà si sgretola e si disfa senza possibilità di invertire la rotta. La narrazione, spesso filtrata dalla prospettiva dei diversi personaggi, ci restituisce psicologie vivide e complesse, in costante lotta tra il dovere imposto da ruoli sociali e la volontà di cedere ai richiami del desiderio, tra il peso della responsabilità e il rischio di condannare tutti alla deriva. Emergono con maggior forza il capitano Zucalo, immagine della razionalità e della rettitudine, e Aquilina, immagine del mistero e dell’anormalità. L’incontro tra i due determinerà un ribaltamento di ordini senza paragone, a dimostrazione che la rovina è spesso annidata laddove non ci si potrebbe mai aspettare. Il personaggio più impeccabile si rivelerà alla fine il più pericoloso, il personaggio più oscuro si rivelerà alla fine il più ineccepibile. 

 

Salvatore Cammisa

Commenti   

0 #3 Carlo 2017-05-16 00:34
Outstanding story there. What happened after? Good luck!

Feel free to surf to my web-site: pizza kids (http://vicentachatcho.blogas.lt/what-causes-hammer-toe-pain-11.html: http://vicentachatcho.blogas.lt/what-causes-hammer-toe-pain-11.html)
Citazione
0 #2 Rosaline 2017-04-15 21:14
Hi there friends, how is everything, and what you want to
say about this post, in my view its genuinely remarkable in favor of me.


Here is my web page :: BHW: http://iranmodel.mihanblog.com/post/1431
Citazione
0 #1 Jacquelyn 2017-04-10 14:37
Wonderful beat ! I wish to apprentice even as you amend your web site, how could i subscribe for a blog website?
The account helped me a acceptable deal. I had
been tiny bit familiar of this your broadcast offered shiny clear concept

My blog ... BHW: http://quran89.mihanblog.com/post/166
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Dai spazio
al tuo TALENTO

Partecipa al LibCrowd

Gruppo di Lettura

BookMob

Scambiamoci un libro!

La vetrina

 Party per non tornare

         

Carnevale di Venezia. La notte in cui nessuno è quello che sembra. Quindici voci. Tutti assassini. Tutte vittime.

Social